SocialMediaLife.it

Le social-interazioni fanno gola

Informazioni ed emozioni viaggiano attraverso i commenti su Blog e Social Network rivelando una parte importante di noi stessi.

Fonte – Compfight.com

Ciao,

Oggi sarebbe stato più semplice scrivere dell’acquisto di WhatsApp da parte di Facebook, ma la notizia è di alcune ore fa ed è già stata diffusa e digerita. In sostanza è già “datata”.

Quindi cambio subito programma e ti parlo di:

Dialoghi e scambi di emozioni

Quando ti colleghi al tuo Social Network preferito e scrivi un Post, entri in un’autostrada della comunicazione il cui flusso di traffico è costituito da altri post, risposte e commenti.

Tutte queste interazioni non sono solo un mero scambio informazioni tra persone o gruppi di individui. Sono anche dei canali di trasmissione delle nostre emozioni.

Il potere di queste emozioni è notevole perché attraverso i nostri consigli e la nostra enfasi emotiva possiamo influenzare altre persone in alcune loro scelte.

Ciò a prescindere che sia nostra intenzione o meno farlo. Non a caso la settimana scorsa ti ho parlato della forza del passaparola attraverso i Social Network.

Le nostre emozioni contengono una miniera di informazioni sui nostri comportamenti

Tutto ciò è oggetto di studio da parte di molte multinazionali che cercano di capire e carpire sempre di più gli indicatori delle nostre abitudini personali in veste di consumatori.

Ebbene, esse possono essere rintracciate online, analizzate e studiate per fini commerciali.

Si parla quindi di Marketing emozionale poiché si fa leva sulla capacità di coinvolgere attraverso le emozioni tali spingere un consumatore a compiere una determinata azione.

Tornando alla nostra capacità di trasmettere emozioni, alcuni di noi hanno delle doti innate. C’è chi riesce a comunicare in maniera efficace in 4 lingue… senza neanche saperle parlare  (questo divertente video ne è un valido esempio)

Conclusioni:

Forse non è tutto Social ciò che luccica.  🙂

E’ opportuno ponderare ciò che pubblichi online. Pertanto lascio a te valutare quanto rendere pubbliche le tue idee ed emozioni.  

Quanto di te stesso vuoi rendere pubblico? 

Paolo Fabrizio

Exit mobile version