SocialMediaLife.it

Social Street

Il vicinato online! Un nuovo social network dedicato a community locali.

I genitori farebbero qualsiasi cosa per i propri figliuoli. Da qui, l’idea di Federico Bastiani, giornalista freelance, di creare un angolo per permettere al suo pargolo di socializzare, stanco di vederlo giocare sempre da solo.

Così il premuroso papà crea un gruppo su Facebook nel settembre 2013, dedicato ai residenti di via Fondazza a Bologna. In pochi giorni le adesioni crescono vertiginosamente. Ecco quindi l’idea social.

Accomunare in un unico luogo virtuale tutti i residenti del quartiere. Così, l’idea inizia a contagiare non solo altri quartieri, ma anche altre città e scoppia la Social Street Mania.

L’obiettivo del progetto social è quello di socializzare con i vicini del proprio quartiere, legando professionalmente, per scambiarsi consigli e pareri o anche favori. Creare progetti collettivi e puntare sulla collaborazione che spesso è fondamentale per raggiungere scopi sociali.

Ed è cosi che tramite Social Street ci si scambia oggetti, pareri, si accomunano le passioni per creare gruppi di persone con lo stesso hobby, si tengono in contatto le mamme per incontrarsi e far socializzare i propri bambini, appuntamenti al cinema di mattina fra mamme e bambini, richieste qualsiasi da un semplice cacciavite ad un buon medico. Anche i negozianti si rendono partecipi del progetto distribuendo moduli agli anziani dove poter indicare esigenze specifiche, incontri a teatro per trascorrere il tempo libero.

Grazie al Social Street la vita di interi quartieri è cambiata, riuscendo ad unire tante persone con legami di amicizia non più ridotti al semplice saluto per educazione.

E il punto forte di tutto è l’economicità. Infatti tutti i servizi sono scambiati per il puro piacere di farli e non con un fine di ricambio. Come ha osato dire uno dei residenti di via Fondazza:

la filiera dalla quale nasce tutto è la seguente: dal virtuale al reale al virtuoso.

Allora se non avete ancora un vicinato social cosa aspettate? Fondate subito il vostro Social Street, in Italia già se ne contano oltre 50!

[il sito www.socialstreet.it non è più raggiungibile – aggiornamento del 12 giugno 2015]

Marialuisa Allocca

Exit mobile version